dimora-creativaNell’autunno del 2014 ha aperto,  nel vivace e popoloso quartiere di San Frediano, all’interno di uno storico complesso, sede di molteplici attività artigianali, La Dimora Creativa ubicata in Via de’ Serragli 102, una casa di accoglienza per donne immigrate e italiane, cui difficili percorsi di vita abbiano precluso un percorso lavorativo in cui realizzare la loro creatività e spesso confinate in assistenze domiciliari mal conciliabili con la presenza di figli minori.

La nuova casa può accogliere  cinque nuclei madri/ figli in spaziose stanze arredate come letto/soggiorno, cucina e bagni e zona soggiorno. Al pianterreno è stato restaurato un prestigioso grande locale in cui si svolgono corsi di ceramica fatta e dipinta a mano e un centro educativo per minori.

Questi corsi sono aperti alle donne accolte, ai loro figli adolescenti e ad altre ospiti di case di accoglienza inviate dai  Servizi del territorio. Scopo dell’Associazione Progetto Sant’Agostino è di rilanciare un settore della nostra società, sempre più numerosa, per dare alle donne spesso provenienti da dolorosi percorsi di vita, possibilità di crearsi spazi nel settore dell’artigianato, spendibili in ogni parte del mondo e vanto della città di Firenze. Il luogo stesso, già sede di altre importanti laboratori artigianali, gode di una vita estremamente vivace e quindi già di per sé  terapeutico.

Abbiamo pensato , come Associazione nata per stare a fianco delle donne , di valorizzare la loro presenza in città e di offrire ai Servizi un luogo davvero innovativo dove accogliere persone alla ricerca di una vera creativa autonomia.

Per maggiori informazioni

Per ulteriori informazioni, ti invitiamo a visitare la pagina dei contatti, o la sezione chi siamo.

Sostienici

Aiuti in denaro

La modalità per inviare aiuti economici è la seguente:

Bonifico bancario su IBAN: IT16D0335901600100000008145
Banca Prossima – Sede Centrale – Via Bufalini

Altrimenti effettua una donazione con PayPal

Aiuti materiali

La forma di sostegno e di donazione può avvenire inoltre attraverso l’acquisto di generi non deperibili.
Rivolgersi agli operatori delle Case di Accoglienza S.Felice e S. Lucia.

Chi desidera maggiori informazioni può rivolgersi ogni giorno feriale ai volontari e agli operatori delle tre strutture.